PICO ISLAND AZZORRE
 
262367718 1965570256937753 8208825077747242534 n

Pico, con un'estensione di 447 km², è la seconda isola più grande dell'arcipelago delle Azzorre,
La popolazione è di circa 14.000 abitanti.
L'isola è lunga 42 km e larga 15 km, nella parte orientale si estende su un altopiano con crateri e caldere minori,
in questa zona sono abbondanti le mandrie di bovini.
Sull'isola si produce un vino rosso e denso che ha un aroma particolare derivante dal terreno vulcanico,
nel XIX secolo veniva esportato alla corte dello Zar a San Pietroburgo.
Il paesaggio della cultura vinicola dell'isola Pico è stato incluso dal 2004 nel patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.
I vigneti sono separati tra loro da muretti di roccia lavica.
 
 
I DETTAGLI DI PICO ISLAND
 
276215534 2044500525711392 1095651371923204257 n
 
Pico, con un'estensione di 447 km², è la seconda isola più grande dell'arcipelago delle Azzorre,
il nome deriva da quello del vulcano Ponta do Pico (2.351 m s.l.m.), cima più alta dell'arcipelago e di tutto il Portogallo.
 
 
COSA FARE A PICO ISLAND
 
277792990 2056356917859086 1871333391281104924 n
 
Pico è la seconda isola più grande delle Azzorre.
È famosa per il suo gigantesco vulcano che occupa gran parte del territorio dell’isola.
Tutto è possibile a Pico e possiamo pianificarlo interamente per te:
1. Osserva balene e delfini in libertà,
2. Scala la montagna più alta del Portogallo
3. Nuota con i delfini selvatici nell’Atlantico
4. Assaggia vini vulcanici unici
5. Scopri la più grande grotta di lava del Portogallo
6. Goditi il sole in diverse piscine naturali
7. Escursione con panorami unici
8. Bevi qualcosa in un bar speciale in riva all’oceano
9. Scopri di più sui tempi storici della caccia alle balene
10. Goditi la tranquillità della Lagoa do Capitão
11. Percorri il rettilineo più lungo delle Azzorre
12. Passeggiata tra i tipici vigneti vulcanici
13. Fai un picnic al parco Mistério da Prainha
14. Visita le isole vicine
 

PICO, PERCHE' LA CHIAMANO L'ISOLA GRIGIA
 
278115485 2058622414299203 1238014762778551988 n
 
L’isola di Pico ha preso il nome di “isola grigia” per le sue caratteristiche vulcaniche come le pareti di basalto scuro tra i vigneti unici.
L’isola di montagna offre molte cose da fare tutto l’anno grazie alle buone temperature.
Puoi tuffarti nelle numerose piscine o percorrere meravigliosi sentieri.
Inoltre, guarda le balene saltare e i delfini danzare.
A Pico, fai un’escursione tra i vigneti protetti dall’UNESCO e scala la montagna più alta del Portogallo!
 

PICO - FAJAL - SAO GEORG ISLAND (AZZORRE)
 
275284633 2032909416870503 4145240594505786972 n

Tutto l’arcipelago delle Azzorre è bello e merita di essere visitato, ma le isole di Pico, Faial e São Jorge che,
a causa della prossimità, formano il cosiddetto “Triangolo” del Gruppo Centrale dell’arcipelago sono un vero e proprio invito a viaggiare,
per attraversare l’oceano e conoscerle.
Il Triangolo:
l’isola di Faial in primo piano, in fondo a destra l’isola di Pico e a sinistra, allungata fra mare e cielo, l’isola di São Jorge.
Ogni isola è diversa dall’altra, ognuna ha le sue peculiarità, ma tutte e tre s’integrano a vicenda.
La loro vicinanza, e i numerosi collegamenti marittimi, fanno del “Triangolo” una meta affascinante e sorprendente.
I collegamenti marittimi sono assicurati, durante tutto l’anno, dalla società Atlanticoline.
La frequenza dei viaggi varia a seconda dei mesi dell’anno.
Per attraversare il canale, fra la località di Horta (Faial) e quella di Madalena (Pico) ci vogliono all’incirca 30 minuti,
i viaggi giornalieri vanno da 4 a 6.
Un’alternativa è navigare fra Horta e Velas (São Jorge), con scalo a São Roque (Pico).
Questi traghetti sono un modo economico e agevole per muoversi fra le isole e consentono di apprezzare viste panoramiche differenti, e, a volte, di avvistare i delfini.
 
 
PERCHÈ ANDARE ALLE AZZORRE
 
264666937 1970426299785482 6582885865382582689 n

Un viaggio nel mare può rappresentare un modo per conoscere i misteri dei suoi fondali, ma anche il Paese da cui è bagnato.
E non c’è luogo più piacevole, e al tempo stesso raggiungibile abbastanza facilmente, Nove scogli tutti neri,
a causa dell’origine vulcanica di queste terre, tra le caratteristiche principali dell’isola è sicuramente il vulcano, il PICO.
L’entroterra dell’isola è montuosa ed è abitata da mucche in pascolo.
Ci sono diverse riserve naturali.
Vicino alle coste ci sono i vigneti a terra, riparati da labirinti di sassi di lava per proteggere le vigne dai venti e salsedine.
Ma l’attività che piu è amata è sicuramente l’avvistamento delle balene, dei delfini, il cosiddetto whale watching.
Una vera tradizione alle Azzorre dove gli abitanti sono abituati, da secoli, alla presenza di tali creature nelle loro vite.
Risale, infatti, all’ottocento l’introduzione della caccia ai cetacei, da parte di alcuni marinai emigrati dagli Stati Uniti.
In passato, quando la caccia ai giganti del mare, ai capodogli, era permessa, gli abitanti ne avevano fatto uno stile di vita, una professione.
Sulle isole erano disposte le torri di vedetta per l’avvistamento delle balene in mare aperto e, a mammifero individuato, la sirena dava il via alla cattura.
Le baleniere si allontanavano dai porti isolani, e tutto aveva inizio.
Una volta catturata la preda, entrava a far parte del processo industriale da cui trarre, ad esempio, olio per lubrificanti, carni per l’alimentazione.
 
 
NUOTARE CON I DELFINI LIBERI
 
Young woman snorkeling with dolphins in blue ocean. Mauritius
 
Sull’isola di Pico si ha la possibilita' di nuotare con i delfini,
si esce in mare con un gommone semirigido.
Sull’isola ci sono diverse torrette di avvistamento,
si è sempre in contatto radio con le guide in modo da poter avere una situazione del mare e degli spostamenti degli animali in tempo reale.
Una volta raggiunta la zona, dove sono stati avvistati i delfini,
si spegne il motore del gommone, e si aspetta.
Sarà la guida a dare l’ok per entrare in acqua,
senza tuffi, senza troppo rumore, per non spaventare i delfini.
I delfini sono animali molto curiosi,
per questo motivo non serve inseguirli,
ma saranno loro a venire da te.
Ci si immerge con muta, pinne, maschera e boccaglio e ci si lascia cullare dalle onde in attesa che i delfini giungano a te.
Un’emozione unica !
 
 
OSSERVA BALENE E DELFINI
 
305821956 2174086486086128 7597025891567429363 n

L’osservazione di balene e delfini è una cosa fantastica da fare.
A Pico, questo è assolutamente un must!
In effetti, è uno dei posti migliori in Europa per osservare i giganti dell’oceano.
Ciò è dovuto alle perfette condizioni geologiche per i cetacei che amano molto le acque costiere di Pico.
Nelle acque che circondano le isole Azzorre sono già state identificate 28 specie di cetacei, ovvero sia balene che delfini.
Oltre alle balene più grandi che passano per le Azzorre in primavera, abbiamo specie stanziali visibili tutto l’anno:
Capodogli
Grampi
Delfini tursiopi
Delfini comuni